FORTE DI ORINO

Domenica 8 Aprile 2018

Partenza: Gavirate (VA) - Località Pozzolo (300 mslm)

Dislivello: 839 m

Difficoltà: E

Descrizione dell'itinerario:

Il percorso del sentiero n. 13 prende avvio dalla località Pozzolo, rione delle cittadina di Gavirate, popoloso centro industriale e commerciale che si affaccia sulle rive del lago di Varese ai piedi del Campo dei Fiori. Tale località è raggiungibile dalla Piazza S. Giovanni, ove sorge la Chiesa Parrocchiale intitolata a S. Giovanni Apostolo, svoltando in Via Manzoni e proseguendo fino ad incontrare, sulla destra, la Piazza Luzzini.

Giunti in località Pozzolo si inizia a percorrere il sentiero n. 13 transitando di fronte al vecchio lavatoio e incamminandosi verso monte seguendo la strada asfaltata di Via Bravo Livio. Il nome della località deriva dall’etimo dialettale “pozoeu” significante “sito con fonte d’acqua o pozzo”.

In breve si raggiunge la località Cà dei Monti, costituita da un gruppo di case rurali sparse in un pianoro isolato al limite delle pendici boschive risalenti verso il Poggio della Corona.

Dopo aver superato la località Ca’ dei Monti il percorso prosegue su una carrareccia che sale fiancheggiando il profondo solco della Valle di Pozzolo. Giunti a circa quota 500 m.s.l.m., sulla destra si diparte un sentiero che, rimanendo in quota, conduce alla frazione Chignolo di Comerio. Il sentiero n. 13, invece, continua svoltando a sinistra.

Proseguendo la salita ed affiancando la sommità orientale del Poggio della Corona, si raggiunge l’incrocio, delimitato da una staccionata in legno, con il sentiero n. 10 (Velate-Orino) e lo si attraversa proseguendo verso monte.

Poco oltre si incrocia, sulla destra, il sentiero n. 11 (Comerio-Forte di Orino), il cui percorso, da questo punto in avanti, corre in comune con quello del sentiero n. 13.

La mulattiera prosegue aumentando progressivamente la propria pendenza, raggiungendo la quota 700 m.s.l.m., ove troviamo una zona caratterizzata da pareti franose costituite da terreno di colore rossiccio denominata “Strada Rossa”. Si penetra inoltre nel territorio della Riserva Naturale del Campo dei Fiori.

Il cammino continua dapprima abbastanza agevole poi diviene sempre più ripido e faticoso fino a raggiungere, a circa quota 1000 m.s.l.m., la deviazione che conduce, sulla sinistra in discesa, al Prà Camarèè e prosegue fino ad incrociare il sentiero n. 10 in località “Quattro Strade”.

Percorrendo un ultimo tratto di ripido sentiero, dapprima nei pressi di un abetaia, poi percorrendo una zona prativa, si raggiunge la Strada Militare del Forte di Orino (Sentiero n. 1/Prima Cappella-Forte di Orino).

Poco oltre, in prossimità di un tornante, si incontra, sulla sinistra, il sentiero n. 2 (Orino-Forte di Orino).

Si arriva quindi a percorrere il tratto finale della Strada Militare che, dopo aver descritto alcuni tornanti, raggiunge la cima denominata “Forte di Orino”, ove sorge un piazzale fortificato militare appartenente alla “Linea Cadorna” rappresentante un ottimo punto panoramico su Prealpi, Alpi Piemontesi e Centrali ed il Verbano nonché sulla Pianura Padana Occidentale ed i laghi Varesini.

Fonte: http://www.parks.it/parco.campo.fiori/iti_dettaglio.php?id_iti=828